Sostieni le attività della Comunità a favore delle persone in grave marginalità sociale

   
P.IVA e Codice Fiscale 03046640235
DONA IL 5X1000

.

Richiedi le nostre coordinate bancarie

Lavora con noi

Dipendenze

Valutazione e Diagnosi

Dal 2000. E’ il servizio che la CdG ha strutturato per accogliere le persone che hanno intenzione di iniziare un programma di recupero all’interno delle proprie strutture terapeutiche

pre-Comunità e Comunità Terapeutica

Dal 1987. La CdG ad Albarè di Costermano Località Villa n. 12 (Vr) è fase di pre-Comunità e fase di Comunità Terapeutica con l’obiettivo peculiare della cura e della riabilitazione delle persone dipendenti da sostanze. Beneficiari sono sia maschi sia femmine. Il programma di recupero è individualizzato e rivolto alle reali necessità terapeutiche dei beneficiari dell’intervento

Reinserimento ed Inclusione Sociale

Dal 1995. A Verona sono presenti gli appartamenti del reinserimento sociale e lavorativo. I progetti sono individualizzati e specificatamente articolati. Beneficiari sono sia maschi sia femmine

Disagio Mentale

Accoglienza e inclusione sociale

Dal 2008. Accoglienza e cura in appartamenti protetti. Beneficiari sia uomini che donne

Tratta e Grave Sfruttamento

Pronta Accoglienza

Dal 2007. E’ una struttura protetta e anonima appositamente adibita per la pronta accoglienza delle persone vittime di tratta e grave sfruttamento inviate al servizio dagli operatori dell’Unità di Crisi e Valutazione del Comune di Venezia

accoglienza, inclusione sociale e inserimento lavorativo

Dal 1999. La CdG gestisce strutture protette e percorsi di supporto all’ inclusione sociale a favore delle persone inserite in programmi di protezione sociale in collaborazione con i comuni di Verona, Venezia e Padova

asilo

accoglienza, inclusione sociale e inserimento lavorativo

Dal 2002. La CdG gestisce strutture protette e percorsi di supporto all’ inclusione sociale a favore delle persone richiedenti asilo.

Marginalità Sociale

unità di strada

Dal 2006. Monitoraggio dei luoghi del disagio abitativo estremo ed aggancio relazionale delle persone che dormono in strada con l’obiettivo praticabile dell’assistenza e dell’accoglienza

spazio diurno femminile

Dal 2012. Accoglienza diurna e laboratori occupazionali a favore delle donne in condizione di grave marginalità.

gestione asili notturni

Dal 1998. Accoglienza notturna presso Asili Notturni in collaborazione con il Comune di Verona.

accoglienza, inclusione sociale e inserimento lavorativo

Dal 1998. Interventi di assistenza e inclusione sociale anche tramite stage aziendali e borse lavoro in collaborazione con le aziende presenti sul territorio veronese.

housing first

Dal 2013. Accoglienza diretta in appartamento dalla strada rivolta alle persone in condizione di disagio abitativo estremo.

social housing

Dal 2009. A Verona sono presenti gli appartamenti del Social Housing nati per facilitare l’autonomia abitativa delle persone che hanno terminato il progetto di assistenza. Beneficiari sono sia maschi sia femmine.

Spazio Diurno Femminile e Laboratorio CAFE’ BIJOUX

   

Intervento occupazionale a favore delle donne che versano in una condizione di disagio abitativo ed esistenziale estremo e/o senza dimora

La finalità dell’iniziativa è quella di innescare un percorso virtuoso e amministrativamente fattibile di lavoro - produzione - promozione - vendita - reddito in una logica di auto determinazione e auto imprenditorialità delle donne coinvolte.

Agricoltura Sociale

Attività agricola nella nostra Comunità Terapeutica di Albarè in collaborazione con gli amici della Cooperativa Sociale Agespha.

La finalità è quella di promuovere un'agricoltura socialmente responsabile, utilizzando un approccio agronomico, biologico e biodinamico.

   
 
  • CdG è accreditata dalla Regione Veneto come servizio residenziale di tipo B per la cura ed il reinserimento socio-lavorativo Area Dipendenze
 
  • CdG è accreditata dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali come servizio di accoglienza ed inclusione delle persone immigrate (Prima Sezione del Registro Nazionale)
 
  • CdG è accreditata dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali come servizio di accoglienza ed inclusione delle persone vittime di tratta e grave sfruttamento (Seconda Sezione del Registro Nazionale)
 

       
SCRIVI QUI CRITICHE, CONSIGLI O COMPLIMENTI
 

Origini

1972-2017: 45 Anni

di passione e di intervento sociale a Verona e (ora) anche a Venezia Mestre

 

2 luglio 1972 

.

Domenica.  A Verona un gruppo di ragazzi e alcuni membri dell' Operazione Mato Grosso,  lavorano sodo con l'obiettivo di raccogliere materiale per i bambini che, seppur in buona salute, convivono a stretto contatto con i genitori malati di lebbra. Durante la messa a cui partecipano, al momento della preghiera dei fedeli, Don Sergio Pighi prega: "... Per i ragazzi che dormono sulle panchine della Stazione, dal momento che non hanno casa ...". "Falli venire qui e ci adatteremo!" è stata la loro risposta. Dopo alcune ore, si presentano due ragazzi molto giovani: "È vero che si può dormire qui?"  Si sistemano alla meglio accolti da un operatore che rimane con loro tutta la notte. Al mattino chiedono preoocupati: "E stasera?" gli viene detto di tornare. Quella sera si presentano in cinque. Dove sistemarli? "Sopra il deposito c'è una soffitta di sette stanze, abbandonata" "OCCUPIAMOLA!" si decide. Nasce così quella che i ragazzi avrebbero chiamato la Comunità dei Giovani di Verona

Principali committenti della Comunità dei Giovani e principali collaboratori sono il Comune di Verona, il Comune di Venezia, le ULSS della Regione Veneto, la Prefettura di Verona.

 
Venezia-Stemma-bianco
logo-ulss-20-bianco
logo-repubblica-italiana-bianco
logo-comune-bianco